In Italia il “nero” cresce indipendentemente dai limiti per il contante

Secondo i Consulenti del Lavoro il “nero” cresce anche con i limiti per l’uso contanti. Nel periodo dal 20111 e il 2017 il valore del nero è passato da 202 a 210 miliardi di euro in barba alle diverse limitazioni della circolazione del contante.

Negli anni sessanta era il formato delle targhe automobilistiche che scandiva il susseguirsi dei governi oggi, invece, è la determinazione dell’inutile limite per la circolazione del contante.

L’unica cosa certa è che il valore assoluto  dell’economia sommersa continua a crescere in barba alle diverse norme che presuntuosamente vorrebbero limitarla e la sua crescita non è legata in nessun modo ai limiti sia che siano di mille o 12.5 mila.

Nel corso degli anni dal 1991 e fino ai giorni nostri i vari governi, sulla base dei propri convincimenti o semplicemente per fini di propaganda elettorale, hanno continuato ad alzare ed abbassare i limiti senza un minimo di buon senso:

Art. 1 Dl 143/199109/05/1991L. 20.000.000
Limite Utilizzo Contanti convertito in Euro01/01/2002€ 10.329,14
Articolo 49, Dlgs 231/200726/12/2002€ 12.500,00
Articolo 49, Dlgs 231/200730/04/2008€ 5.000,00
Articolo 32, Dl 112/200825/06/2008€ 12.500,00
Articolo 20, Dl 78/201031/05/2010€ 5.000,00
Articolo 2, Dl 138/201113/08/2011€ 2.500,00
Articolo 12, Dl 201/201106/12/2011€ 1.000,00
Legge di stabilità 2016 – Limite contanti 2016 in vigore ad oggi01/01/2016€ 3.000,00
Legge di Bilancio 2020 -L-160/201901/07/2020€ 2.000,00
Legge di Bilancio 2020 -L-160/201901/01/2022€ 1.000,00

L’economia sommersa vive e vegeta in funzione di numerosi fattori economici e culturali che derivano dalla obsolescenza dei sistemi amministrativi e fiscali, che si sovrappongono insensatamente diventando complessi e farraginosi, dalla inefficacia dei controlli mirati più alla forma che alla sostanza e dalla esagerate presenza di criminalità spesso tollerata. 

Nel 2017 l’economia sommersa valeva il 12,1 del PIL (192 miliardi) e circa 19 miliardi erano le attività illegali (droga, prostituzione….).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...